FIVE PALM JUMEIRAH

Progetto : Five Palm Jumeirah
Categoria : Hotel
Dove : Dubai – Emirati Arabi Uniti
Linea : System 850 & System 700 & System 900
Partner : (CCE), Commercial Catering Equipment LLC
Consultant : Michael Chabowski MCTS Dubai

Inaugurato da poco meno di un anno, a marzo 2017, l’hotel Five Palm Jumeirah di Dubai è diventato ben presto un luogo iconico della città grazie al design assolutamente esclusivo ispirato agli antichi anfiteatri romani, al lussuoso centro benessere di ben 1.675 metri quadrati e gli esclusivi ristoranti che propongono cucina internazionale. L’offerta è ampia e spazia infatti dai sapori autenticamente italiani del ristorante Quattro Passi, fondato e guidato dallo chef Antonio Mellino, ai piatti cinesi contemporanei di Maiden Shanghai sino alla vivace brasserie di BLVD On One.

La richiesta

  • Five aveva bisogno di uno specialista di cottura orizzontale in grado di soddisfare al meglio le esigenze di tutti i ristoranti dell’hotel e delle loro differenti proposte culinarie.
  • Per l’area a vista della cucina (Front of the House) l’isola doveva essere in grado di coniugare design e tecnologia, oltre a soddisfare l’elevato numero di coperti giornalieri.
  • I blocchi cottura dovevano essere realizzati su misura, con pezzi sviluppati ad hoc in considerazione dei limiti architettonici presenti nello spazio disponibile. Tra questi, la presenza di una colonna portante che imponeva di adattare le attrezzature.
  • Non solo: la grande varietà di menu disponibili nei diversi ristoranti, richiedeva anche la possibilità di inserire macchine di cottura speciali nei blocchi.


La soluzione

  • Quando è arrivato il momento di scegliere le attrezzature, la società Commercial Catering Equipment LLC e il consulente Michael Chabowski di MCTS Dubai, non hanno avuto alcun dubbio nel proporre le soluzioni Ambach.
  • È stata scelta una combinazione delle tre linee di cottura: la serie System 900 per le aree di preparazione, stoccaggio e cotture singole, la linea System 700 per le preparazioni del bar a bordo piscina e infine System 850 per tutte le altre aree.
  • Per il progetto Five, Ambach ha fornito praticamente tutta la sua gamma prodotti: dai cuocipasta ai piani a induzione, dalle brasiere multifunzione alle griglie a carbone, dalle bistecchiere alle friggitrici sino alle salamandre e ai bollitori, per citarne solo alcuni.
  • Come richiesto, per soddisfare le esigenze di cucine molto diverse tra loro, Ambach ha integrato alcuni pezzi speciali nelle linee di cottura, personalizzandole con l’inserimento di wok a gas ad alta potenza, Tandoori e Robata grill. “In questo Ambach è decisamente un passo avanti rispetto alla concorrenza. La capacità di integrare perfettamente qualsiasi attrezzatura speciale nelle nostre cucine è un grandissimo vantaggio per il cliente. Significa garantirgli la massima flessibilità, rispettando le tradizioni gastronomiche locali e inserendole al meglio nella proposta culinaria”, afferma Ghassan Chbeir, Sales Director di Ambach per il Medio Oriente.
  • “Il modo in cui le nostre attrezzature sono realizzate può essere paragonato, per alcuni aspetti, alle costruzioni LEGO. Insieme a noi, i clienti possono lasciare libero spazio alla loro creatività e realizzare la cucina secondo le loro specifiche esigenze. Per Five abbiamo curato sia il back che il front of the house della cucina; questo è un grande vantaggio per il cliente finale in quanto – concentrando tutta la cottura orizzontale su un unico brand – può ridurre il numero di ricambi in stock e, in generale, ridurre fortemente i costi di service”, continua Chbeir.
  • Hassan Bou Hamzy, GM di CCE Dubai, ha attribuito il successo del progetto al lavoro di squadra tra tutte le parti coinvolte. Un successo attestato dalla grande soddisfazione del cliente.
  • FIVE non è il primo progetto che ha visto la collaborazione tra Ambach e CCE, ormai partner di lunga data. “Oltre a offrire un prodotto di alta qualità, abbiamo sempre ricevuto un eccellente supporto post-vendita da parte di Ambach e, anche questo, è uno dei motivi per cui rimane la mia prima scelta in fatto di cucine”, conclude Hassan Hamzy.